“Diary articles are in original italian language”

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Freddino...

 

Infreddoliti ma contenti
Si pedala

Continua il 'Tempaccio'. Dopo un inverno mite, la primavera ci fa penare e così, anche oggi il tempo è brutto e le temperature restano intorno ai 10 gradi, non è proprio quello che ci si aspetta per fine aprile. Naturalmente non ci scoraggiamo e partiamo per un giretto sulla collina proprio per non ritrovarci in condizioni climatiche peggiori. Nonostante il fresco, io continuo a preferire le maniche corte, l'importante è che non ci sia il vento e oggi, almeno questo, ci viene risparmiato. Mi vengono in mente alcune uscite di gennaio e febbraio in cui partivo in pausa pranzo e mi godevo il tepore del sole che mi scaldava per quell'oretta d'aria che mi viene concessa e che, ogni tanto, sfrutto per scaricare le energie negative accumulate durante la mattinata in ufficio. C'è qualcosa che non mi torna, a gennaio pedalavo al caldo e ora sto appena bene... ah già siamo nel 2012, dicono che c'è la fine del mondo... allora è tutto come da pronostico, sfruttiamo il tempo che ci resta pedalando senza lamentarci troppo ;-)

Ciao

Matteo

Arpuilles - Ru Neuf - Castello di Quart

P1000220  P1000227 P1000238  P1000224  

Nonostante il non caldo di questi giorni, ci sopraffà la voglia di solcare i nostri amatissimi sentieri, quindi rimpinguo lo zaino con qualche indumento tecnico in più e poi via, di corsa all’appuntamento anche perché sono nuovamente in ritardo! Con il solito entusiasmo, al solito posto, il solito caffè, la solita uscita in MTB, i soliti bikers..

Oggi, oltre ai soliti, sono presenti anche 3 amici che mi hanno accompagnato per tutto l’inverno, tappati in palestra, in sella alle RealRyder. Bene ragazzi bella sorpresa.
La destinazione del saturday-MTB non è ancora stata “deliberata” e così prende via il valzer del “dove andiamo?”
-    «Non so, si potrebbe salire fino a Blavy…»
-    «Ma no, andiamo su… suu perrr .. come caspita si chiama… ma sì, sopra Saint-Nicolas, dove c’è quella radura…»
-    «Ascoltate, prendessimo la strada delle vigne di Gressan per poi scendere dal 21B?»
-    «Meglio di no, saremmo nel frigorifero dell’envers, oggi non mi sembra il caso…»

Read more: Arpuilles - Ru Neuf - Castello di Quart

Perlustrazione sentiero del Beato Emerico

Tratto di sentiero in salita La cappella del Beato Emerico e il cavallo Luogo di meditazione

 

Dopo una giornata di sci, c'era bisogno di un po' di MTB a fine pomeriggio per sgranchirsi le gambe e fare una bella discesa tecnica. Meta obbligata, per fare un po' di meditazione e verificare lo stato dei sentieri: la cappella del Beato Emerico.

La salita è stata come sempre bella, con qualche tratto impegnativo con il cuore in gola. Dopo una pausa di meditazione, la stupenda discesa tecnica fino al castello di Quart è stata interrotta da una serie di massi caduti sul sentiero. Peccato, sono obbligato a scendere dal "cavallo" e superare i massi a piedi. Avrei dovuto fotografarli!! La discesa riprende subito dopo: magnifica! Come sempre! Non essendo ancora soddisfatto, sono risalito, un po' di asfalto, un po' di pista sterrata, ancora poco asfalto e poi giù per un'altro sentiero fino alla risalita su pista sterrata a prendere il traverso che porta a rifare parte della discesa (a valle dei massi!) del beato. Di nuovo bello! I sentieri sono percorribili!!

Riccardo

More Articles...

  1. Aosta - Plan de Diau