“Diary articles are in original italian language”

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

NATALE BIKE, il presepio nel bosco... storia di una puzzola...

NB001

Ciao a tutti, sono una puzzola di plastica, mi chiamo Tanfetta ed ho una storia da raccontare.

Quest’invernoPuzzola la neve si fa attendere e gli sci, ancora appoggiati in un angolo della cantina, fremono impazienti guardando con invidia quel vuoto sullo scaffale lasciato dallo scatolone del presepe.

Eggià, è arrivato il Natale, e la sera una quantità esagerata di lucine compaiono magicamente in tutta la valle. Il clima festoso contagia un po’ tutti … e si sa, quando è ora di far festa i bikers si fanno corrompere facilmente, così nelle menti di Martejo e Zazà l’idea prende forma: “Un presepe nel bosco, il presepe dei bikers” … cavoli … ho sempre sognato di poter far parte di un presepe, sapete com’è … noi puzzole siamo sempre tenute un po’ in disparte.

Comunque … tornando alla storia, Martejo pensa al posto, una cappellina nel bosco lungo uno dei sentieri dove normalmente scorrazzano i bikers, mentre Zazà prepara una locandina e lancia l’invito, ognuno deve porta una statuina e la voglia di passare un pomeriggio insieNB005me. L’appuntamento è per l’antivigilia di Natale … devo trovare un biker disposto ad infilarmi nello zaino.

 NB002All’appuntamento si presentano 11 bikers e mezzo … il mezzo è Arya, la mascotte, che non avendo ancora imparato ad andare in bici sale a piedi con le sorelle GX, mentre sulle due ruote Martejo, Milo, Zazà, Christian, Barny, Limo, Susanna, Alessandro e Sophie, la vice mascotte.

Io sono riuscita ad intrufolarmi nello zaino di Limo … sono incastrata tra un salame con le nocciole ed un pezzo enorme di fontina … e poi dicono che sono io quella che puzza …

Beh da dentro lo zaino non riesco a vedere niente … però ascolto e percepisco che i bikers salgono come in processione, senza fretta, su per un bellissimo sentiero, Gesù Bambino è nello zaino di Zazà, ogni tanto lo sento piangere, ma è con il suo papà e la sua mamma … che lo coccolano e lo tranquillizzano … che fortunato, io c’ho solo la compagnia di un formaggio puzzolente, ma non mi lamento … sarò finalmente parte di un presepe!

La pseudo-processione in bici prosegue, i bikers si cimentano nei passaggi più difficili … che, a quanto pare solo Martejo riesce a superare, poi … Zazà e Limo vengono bombardati con le pigne … non me l’aspettavo, mamma mia che spavento … stranamente Gesù Bambino non piange … si dev’essere addormentato.



Poco dopo arriviamo alla cappellina, mi tirano fuori dallo zaino, finalmente si respira … viene allestito il presepe, wow muschio e pigne sono originali del posto … io sono proprio vicino alla capanna … che onore … e mentre i bikers si fanno la foto di gruppo Arya si lecca il sopra del panettone … mmm dev’essere buono, vorrei assaggiarlo anche io ma non oso mNB010uovermi … e quando mi ricapita l’occasione di far parte di un presepe?NB055

Poco dopo sento che festeggiano, tappi di bottiglie che saltano, risate e rutti rompono il silenzio del bosco, e quando sta per diventare buio ripartono … per loro la discesa sarà divertente? Boh … mica tutti avevano le luci, chissà se sono arrivati in fondo interi.

 

 

Io sono rimasta qui, è buio, c’è solo una falce di luna, ma il cielo stellato è bellissimo. Gesù ha l’asino e il bue che lo tengono al calduccio … siamo un bel presepe nel bosco.

 

Grazie bikers … avete realizzato il sogno di un’umile puzzola.

 

Zazà (la puzzola)

 

 NB020 NB025 NB030 NB035

 NB040 NB045 NB050