Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.

Se sei d'accordo, premendo 'Accetto', acconsenti che questi vengano memorizzati sui tuoi dispositivi, altrimenti chiudi la pagina web. Per saperne di piu'

Accetto

I sentieri di Blavy

BeatoCopertinaSmall

La mattina l'appuntamento è alla riserva naturale di Tzatelet, a circa cinque chilometri da Aosta, dove un comodo parcheggio permette di lasciare le auto ed evitare il primo tratto d'asfalto che si dovrebbe percorrere se fossimo partiti dalla città.

 E' possibile scarica la traccia gpx in fondo all'articolo

PiantinaBZT

Il versante su cui ci troviamo è quello dell’Adret secco e arido, il terreno è in parte roccioso e queste condizioni rendono i sentieri più bassi praticabili praticamente tutto l’anno ad eccetto dei periodi appena dopo le nevicate o nelle giornate di sole in piena estate. Anche la presenza di vegetazione, in funzione dell'attività o meno di pulizia del sentiero, condizionerà la praticabilità del tracciato da maggio a settembre.

Invece della classica salita su sterrato, che parte dal paese di Roisan, noi scegliamo di salire dal sentiero 26 lungo un single track caratterizzato da alcune rampe ed alcuni tratti tecnici in cui, se non si ha una buona preparazione tecnica e fisica, sarà necessario a volte scendere dalla bici e spingere a mano. Non scoraggiatevi però, sono solo brevi tratti particolamente impegnativi ma la maggior parte della salita è pedabile e una serie di tornantini vi permetterà di mettere alla prova il vostro equilibrio nelle curve strette. 

rsz 20150531 101941

Il sentiero della prima salita

Un breve tratto a spinta di circa dieci minuti ci consente di raggiungere la strada che porta a Parleaz.

rsz 20150531 103010

Panorama sulla città di Aosta!!!

 

rsz 20150531 113104

La prima discesa sul sentiero 105 è uno spasso con i suoi tornantini in sequenza


rsz 20150919 150500

Il caseggiato di Blavy, tipico paesino rurale di montagna

Dopo la discesa dal sentiero 105, risaliamo, questa volta, da Roisan verso Blavy e, a metà salita, facciamo una puntatina sull'uno B, un trail 'servito su letto di aghi di pino condito da sponde naturali e contropendenze'!!! A parte gli scherzi, questo breve sentiero è uno dei miei preferiti. Il breve anello ci riporta sulla strada per Blavy che raggiungiamo per fare la meritata pausa pranzo.


rsz 20150531 160556

Parte alta del sentiero 1 sopra Roisan

Finita la pausa pranzo, si riparte per l'alpeggio di Praperriat che si raggiunge tranquillamente in mezz'oretta di pedalata. Da qui si prende il sentiero 1 che ci riporta a Roisan con un dislivello di circa 1000 mt in discesa.


rsz 20150531 161755

Alcuni tratti di discesa

 rsz 20150531 162009

Quest'ultimo sentiero è il più tecnico e alterna facili tratti di sottobosco a tratti rocciosi che mettono a prova tecnica e resistenza dei bikers

 rsz 20150531 163629

Al termine della discesa si prosegue su un Ru (l'antica rete di canali per l'irrigazione), più che altro pianeggiante, che ci riporta all'auto.

rsz IMGP3905

Sulla via del rientro si incrocia il maestoso ponte dell'acquedotto Grand Arvou

Un saluto da PleinAirMTB